Mi muovo piano, facendo attenzione che i miei passi non facciano rumore. Ascolto, mi guardo intorno. Poi qualcosa mi colpisce: uno sguardo, un taglio di luce. Il passo si fa ancor più leggero, ci giro intorno, mi abbasso. Eccola. Trattengo il respiro. Scatto.